Malore al centralinista dell'ospedale: Fabio muore a 43 anni tra le braccia dei colleghi

Martedì 31 Dicembre 2019 di Marco Corazza
Fabio Falcier e la portineria dell'ospedale di Portogruaro, dove il centralinista è morto all'improvviso

All'improvviso i colleghi sentono un rumore sordo: muore il centralinista dell'ospedale di Portogruaro. A perdere la vita Fabio Falcer, 43 anni di Portogruaro. È accaduto oggi pomeriggio, martedì 31, poco dopo mezzogiorno al San Tommaso dei Battuti. Falcer, che da sempre soffriva di cecità, era da anni dipendente della azienda sanitaria. E anche oggi si era recato al lavoro.

Roma, malore in classe, muore studentessa 18enne: «Ma aveva da poco un salva-vita»

Bimba di due anni muore in un asilo a Torino. «Malore durante il sonnellino pomeridiano»

«Abbiamo sentito un rumore - hanno spiegato i colleghi - siamo accorsi trovando Fabio steso a terra». Subito sono arrivati i colleghi dell'attiguo pronto soccorso che per oltre un'ora hanno provato a rianimare il collega. Purtroppo ogni tentativo di salvare la vita al 43enne non è servito: Fabio è deceduto tra le braccia dei colleghi. Sconcerto e dolore tra il personale sanitario, con lo stesso direttore generale Carlo Bramezza rimasto scioccato per quanto accaduto.

Ultimo aggiornamento: 18:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma