Lucia Panigalli, lettera dall'ex compagno: non ti farò del male, ho capito i miei errori

Mercoledì 2 Ottobre 2019
Lucia Panigalli, lettera dall'ex compagno: non ti farò del male, ho capito i miei errori

«Non ti farò del male»: è quanto scrive in una lettera a Lucia Panigalli, l'ex compagno Mauro Fabbri che tentò di uccidere la donna nel 2010, un fatto per cui è stato condannato a otto anni e mezzo di carcere. Il caso è tornato sotto i riflettori per le polemiche dopo l'intervista di Bruno Vespa a Lucia Panigalli, di cui si è occupata anche Chi l'ha visto?

Proprio alla trasmissione di Federica Sciarelli Panigalli aveva recentemente confidato di temere per la propria vita. Fabbri oggi è un uomo libero. La sua pena è stata scontata, anche perché ha usufruito di 570 giorni di liberazione anticipata. 

«Non è facile trovare le parole giuste in questo contesto - scrive l'uomo nella lettera - ma vorrei tranquillizzarti sul tuo futuro; se ti è possibile dimentica l'accaduto, non penso in alcun modo di farti del male, vivi la tua vita in serenità, non ti cercherò in alcun modo e in nessun caso».
 


Fabbri è stato anche processato e assolto per un secondo tentato assassinio della Panigalli, ordinato dal carcere, e sul presupposto che l'uomo abbia avuto una 'doppia vita carceraria' il sostituto procuratore generale Valter Giovannini ha chiesto la revoca del beneficio: se ne discuterà in un'udienza, il 10 ottobre, in Sorveglianza.

Fabbri ha inviato la lettera a Panigalli e, attraverso il suo difensore, l'ha resa pubblica: «Ho sbagliato, ho fatto soffrire te e le persone che ti stanno attorno, ho calpestato la tua dignità. Ho scontato una lunga pena, ho nuovamente sbagliato, ma ora ho capito gli errori», ha scritto, chiedendo perdono: «Con sincero dispiacere spero tu possa ritrovare la voglia di vivere».

Ultimo aggiornamento: 16:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma