CORONAVIRUS

Lele Mora choc su Irene Pivetti: «Nei suoi uffici c'erano quelli della banda della Magliana»

Domenica 24 Maggio 2020 di Ida Di Grazia
2
Lele Mora choc da Barbara D'Urso: «Negli uffici della Pivetti c'erano quelli della banda della Magliana»

Lo scandalo delle mascherine ha travolto Irene Pivetti, ma a Live non è la D'Urso  tutto viene oscurata dal particolare racconto di Lele Mora, dal Barbara D'Urso prende giustamente le distanze. Vi riportiamo quanto accaduto per dovere di cronaca.

Pivetti, sequestrate altre 250 mila mascherine della società. La replica: nessun atto notificato

Domenica scorsa Lele Mora aveva raccontato a Barbara D'Urso di essere andato via dagli uffici di Irene Pivetti perchè aveva visto delle persone che non gli piacevano. In merito a queste dichiarazioni a Live non è la D'Urso il giornalista Gianluigi Nuzzi chiede di essere più preciso: «Nell'ufficio della signora Pivetti - racconta Lele Mora - circolavano persone che mi facevano paura, facevano parte di un'organizzazione criminale romana, facevano parte della banda della Magliana. Il signore che mi ha minacciato si chiama Giuseppe e la Pivetti sa chi è, io queste persone le ho viste e sono andato via perche sono stato minacciato».

Un'accusa davvero pesante, da cui Barbara D'Urso prende le distanze e a cui la Pivetti risponde così: «Sono rimasta allibita e molto male ascoltando quello che ha detto Mora, perchè Lele l'ho sempre considerato un amico, lo dovrò querelare per diffamazione. Sono stata io a chiedergli di andare via. Le cose non sono andate come dice lui».

Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 09:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani