Incidente a Vicenza, diciottenne finisce con l'auto sotto a un camion: morto sul colpo

Giovedì 13 Febbraio 2020
Incidente a Vicenza, diciottenne finisce con l'auto sotto a un camion: morto sul colpo

Incidente drammatico nel Vicentino, con un diciottenne che è finito con l'auto sotto a un camion ed è morto sul colpo. L'auto del giovane ha centrato un camion in sosta ed è rimasta schiacciata dal mezzo pesante. L'incidente mortale è avvenuto alle 13.30 sulla strada provinciale a Fara Vicentino, nell'area di sosta di via Astico. La vittima del terribile incidente è un ragazzo di 18 anni, di Salcedo, nel Vicentino. Il giovane lavorava in una ditta della zona, dove stava rientrando dopo la pausa pranzo: il sinistro è avvenuto in direzione della strada che conduce a Breganze.

Belluno, incidente sull'Alemagna: muore papà di 25 anni

Roseto, travolto e ucciso dal camion dei rifiuti

Secondo una prima ricostruzione da parte della polstrada e della polizia locale Nord Est Vicentino, che hanno svolto i rilievi e bloccato il traffico per alcune ore, il giovane, alla guida della sua vettura, avrebbe sbandato in curva e dopo aver perso il controllo del mezzo, che ha fatto un pauroso testa-coda, è finito contro il rimorchio di un autoarticolato che si trovava parcheggiato in una piazzola adiacente l'arteria, andandosi ad incastrare sotto le ruote posteriori.
 

 

Devastante l'impatto che non ha lasciato scampo al giovane automobilista che è morto sul colpo. Al loro arrivo sul posto alle squadre dei vigili del fuoco, a cui è toccato il compito di estrarre il corpo, è risultato chiaro che non c'era più nulla da fare e anche ai sanitari del Suem 118 dell'ospedale di Santorso non è restato che confermare il decesso.

Il primo a dare l'allarme è stato l'autista del mezzo pesante, che stava riposando nella cabina di guida e che è stato svegliato di soprassalto dal pauroso botto: secondo quanto emerso il camionista era in attesa della riapertura delle aziende per lo scarico-carico merci.
 

Ultimo aggiornamento: 17:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani