CORONAVIRUS

Fase 2, le imprese contro le linee guida per la riapertura: sono insostenibili

Martedì 12 Maggio 2020
Fase 2, le imprese contro le linee guida per la riapertura: sono insostenibili

Le imprese salgono sulle barricate contro le linee guida messe a punto da Inail e Iss per la riapertura. Protocolli «insostenibili», che ridurrebbero di un terzo i posti al ristorante e ancora di più negli stabilimenti balneari, provocando «gravi danni» a tutto il settore. È questo, secondo quanto si apprende, il messaggio che stanno dando le associazioni delle imprese al governo, nel corso dell'incontro con il ministro Stefano Patuanelli. Se si volesse davvero riaprire seguendo le indicazioni Inail-Iss, è il messaggio, sarebbe indispensabile sostenere economicamente le imprese nella ripartenza. 

LEGGI ANCHE Fase 2, ombrelloni a 5 metri di distanza, spiagge libere su prenotazione
LEGGI ANCHE Riaperture bar e ristoranti, il documento Inail-ISS. Confesercenti:

Ultimo aggiornamento: 13 Maggio, 01:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani