COVID

Estate 2021, Fontana: «Saremo liberi, ma servono i vaccini»

Sabato 10 Aprile 2021
1
Covid, Fontana: «Faremo un'estate da liberi»

Sarà un'estate «da liberi» quella del 2021 secondo il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. La stagione delle vacanze rappresenterà un graduale ritorno alla normalità, vaccini permettendo. «Quando saremo fuori bisogna chiederlo ai medici - ha detto il governatore a margine della visita all'hub vaccinale dell'Autodromo di Monza - ma entro luglio, se arriveranno i vaccini, saremo in una condizione per cui avremo riconquistato tutte le nostre principali libertà». 

Per un ritorno in zona bianca, però, bisogna aumentare le somministrazioni: «Il vaccino è la strada per arrivarci e l'unico mezzo che ci consente di combattere efficacemente il virus - continua -. Più vaccini facciamo e più ci avviciniamo alla libertà. Abbiamo la potenzialità per superare i 150mila vaccini al giorno, se arriveranno».

San Marino riapre i ristoranti anche la sera, dal 26 stop al coprifuoco

Per quanto riguarda i vaccini in Lombardia, l'obiettivo è quota 2 milioni entro il finale settimana, con almeno una dose agli over 80: «Ma anche per gli altri fragili dovrebbero esserci vaccini a sufficienza perché nei prossimi giorni dovrebbero arrivare ulteriori dosi - spiega Fontana -. Il problema vero è la campagna massiva, quella che dovrebbe iniziare lunedì, che dovrebbe essere rimodulata leggermente. Non slitta, ma va rimodulato l'utilizzo dei vaccini. Con il fatto che AstraZeneca sarà utilizzato per categorie diverse da quelle previste, bisognerà fare qualche rimodulazione della campagna vaccinale».

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA