Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

David Salvatori, morto a Favignana durante un'immersione il sub fotografo di Latina

Il 52enne è morto dopo essere stato colpito da un malore

David Salvatori, morto a Favignana durante un'immersione il sub fotografo di Latina
3 Minuti di Lettura
Domenica 3 Luglio 2022, 21:35 - Ultimo aggiornamento: 22:46

LATINA Doveva essere l’ennesima immersione in profondità a caccia di spettacolari immagini ma stavolta, nelle acque di Favignana, l’avventura si è trasformata in tragedia. David Salvatori, 52enne di Latina, è morto dopo essere stato colpito da un malore. L’uomo si era recato sull’isola siciliana, nell’arcipelago delle Egadi, per effettuare delle immersioni insieme ad altri due amici. Secondo la ricostruzione i tre si erano calati intorno alle 13,30 di ieri con il supporto di una guida, ma improvvisamente David Salvatori si è sentito male, è scattata la richiesta d’aiuto e sono intervenuti i militari della Guardia Costiera. Purtroppo sono stati inutili i soccorsi prestati al sub pontino, il corpo è stato trasferito al porto dell’isola siciliana ma i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Ricoverati in camera iperbarica gli amici della vittima. 

Sub di Latina muore a Favignana: malore durante un'immersione

Il gruppo stava effettuando un’immersione guidata e si trovava a circa tre miglia ad est dell’isola di Favignana. Sulla banchina del comando della Capitaneria di Porto, il medico legale ha eseguito la ricognizione cadaverica e poi la salma è stata trasferita all’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani. Sarà un’indagine della Procura della Repubblica a stabilire l’esatta dinamica dell’incidente.

David Salvatori lavorava come project manager in una grande azienda, viveva a Cerveteri, ma la sua vera passione era proprio il mare. Dal 2008 si era specializzato nelle fotografie sott’acqua, con particolare attenzione al tema della conservazione delle specie più a rischio. Organizzava viaggi in tutto il mondo e le sue immagini erano state pubblicate sulle riviste più prestigiose del settore. Aveva anche scritto un libro, “Scatti Sommersi” che presentava in giro per l’Italia. L’ultimo evento lo scorso 25 giugno, a Castellammare di Stabia, dove David aveva incontrato tanti appassionati come lui. Poi il viaggio a Favignana e l’immersione fatale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA