Covid Palermo, muore in ospedale, i parenti tentano di sfondare la porta usando una panchina come ariete

Covid Palermo, muore in ospedale, i parenti tentano di sfondare la porta usando una panchina come ariete
2 Minuti di Lettura
Martedì 10 Novembre 2020, 10:30 - Ultimo aggiornamento: 13:45

Covid, la paziente anziana muore in ospedale e i parenti tentano di sfondare la porta usando una panchina come ariete. Accade a Palermo, dove una donna di 70 anni, con un quadro clinico delicato e affetta da Covid, è morta all'ospedale Civico e i parenti hanno cercato di sfondare con una panchina la porta del reparto di «Medicina 2» all'edificio 4, inveendo contro i sanitari.

L'aggressione

L'aggressione è avvenuta nella notte tra venerdì e sabato, ma la notizia si è appresa solo oggi. La polizia è intervenuta due volte su segnalazione del personale, assediato in corsia. Il primo intervento delle volanti ha riportato la calma, ma qualche ora dopo i parenti sono tornanti suonando insistentemente il campanello del citofono. La porta è rimasta chiusa e un gruppo di uomini e donne ha cercato di sfondarla con una panchina, usata come ariete, che ha provicato danni. Gli agenti hanno avviato le indagini e ascoltato il racconto alcuni testimoni.

Autocertificazione zona rossa, quando è obbligatoria e quando si può non utilizzare

Pesca, ecco dove è consentita: sì nelle zone rosse ma solo nel proprio Comune

Covid e lockdown, stretta in cinque regioni. La Campania adesso rischia

L'Italia si tinge sempre più di rosso e di arancione. Con altri 25.271 contagi (su 148mila tamponi) e 356 morti rispetto al giorno prima e soprattutto con ospedali vicini al collasso e l'"epidemia in rapido peggioramento", il ministro della Salute Roberto Speranza ieri sera ha dovuto imporre un nuovo giro di vite.


 
Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA