COVID

Covid Bologna, festa di nove studenti spagnoli a casa dopo la mezzanotte. I vicini danno l'allarme. Multati

Domenica 22 Novembre 2020

Erano degli "irriducibili" della festa, anzi della movida casalinga. Una comitiva di 9 studenti spagnoli di Bologna, tra i 20 e il 24 anni, aveva l'abitudine di organizzare party a casa fino a tardi dopo la mezzanotte, contravvenendo alle misure restrittive dettate dall'emergenza Covid. La scorsa notte, i vicini infastiditi dal chiasso e preoccupati, hanno chiamato la polizia.

Nove studenti spagnoli, tra 20 e 24 anni, sono stati sorpresi appena dopo la mezzanotte dalla Polizia del commissariato Santa Viola mentre facevano festa in un appartamento di via Turati, appena fuori le mura del centro del capoluogo emiliano.

Covid Bologna, festa in casa con 23 studenti: i vicini chiamano la polizia, tutti multati

Covid, dieci studenti positivi dopo una festa Erasmus a Bologna

Assembramenti a Roma e sui litorali, dall'Argentario a Villa Borghese la nottata folle della movida

Erano stati già beccati - denunciati e multati - a fine ottobre in una festa in un appartamento a Bologna e la scorsa notte, ignari delle restrizioni anti-Covid, lo hanno rifatto.

Gli agenti sono intervenuti su segnalazione di alcuni residenti, infastiditi dai rumori. Tre ragazzi erano i padroni di casa e sono stati solo denunciati per disturbo della quiete, mentre per gli altri sei sono scattati anche 400 euro di multa ciascuno per essere risultati fuori casa oltre gli orari consentiti dal Dpcm. La stessa comitiva era stata denunciata e multata anche a fine ottobre, quando gli agenti posero fine a una festa analoga con ben 23 giovani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA