CORONAVIRUS

Coronavirus, Vigevano, cade in depressione per la quarantena e si suicida con un colpo di pistola

Martedì 21 Aprile 2020

Chiuso in casa con l'anziana madre, per la quarantena imposta dall'emergenza coronavirus, è caduto in depressione sino alla decisione fatale di togliersi la vita. É successo a Vigevano (Pavia), come racconta il quotidiano «La Provincia pavese». L'uomo sino a poco tempo fa abitava in Liguria. Quando sono scattati i provvedimenti restrittivi decisi dal governo per limitare la diffusione del virus Covid-19, ha deciso di mettere in vendita la casa e il podere in Riviera e e si è trasferito a Vigevano (Pavia) per stare accanto a sua mamma. Evidentemente quella vita chiuso in casa, lontano dal mare e dalla natura, deve averlo prostrato psicologicamente.

L'uomo si è tolto la vita sparandosi con una pistola regolarmente intestata a lui. Quando sua madre ha visto il corpo del figlio riverso a terra, ha subito lanciato l'allarme. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di Vigevano e i medici del 118 che però non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Prima di farla finita, l'uomo ha scritto una lettera con un messaggio nel quale motiva la sua tragica decisione: «Ho lasciato il paradiso in Liguria per finire in questo inferno».

Ultimo aggiornamento: 19:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani