CORONAVIRUS

Coronavirus in Italia, 322 contagi e 11 morti: 20 province colpite

Martedì 25 Febbraio 2020
Coronavirus in Italia, 283 contagi e 7 morti: a Palermo il primo caso al Sud

Coronavirus in Italia, il bilancio sale a 11 morti e 332 contagi: 240 casi e 9 vittime in Lombardia; 38 casi e una vittima in Veneto; 23 casi in Emilia Romagna, 3 in Piemonte e nel Lazio; 2 in Toscana; uno in Alto Adige, in Liguria e in Sicilia.

LEGGI ANCHE Coronavirus, Ricciardi: «Pericolosa più dell'influenza, ma si può fermare»
LEGGI ANCHE Coronavirus, perché gli anziani sono così a rischio: il morbo manda in tilt cuore e polmoni

LA DIRETTA

Ore 18.58 - È morta all'ospedale di Treviso la donna di 76 anni, positiva al Coronavirus, che era stata ricoverata oggi in rianimazione per complicanze respiratorie. Lo rende noto la Regione Veneto. È morta all'ospedale di Treviso la donna di 76 anni, positiva al Coronavirus, che era stata ricoverata oggi in rianimazione per complicanze respiratorie. Lo rende noto la Regione Veneto.

Ore 18.30 - Tre nuovi morti in Italia. Le tre vittime sono un 84enne di Nembro, in provincia di Bergamo, un uomo di 91 anno di San Fiorano e una donna di 83 anni di Codogno, entrambi in provincia di Lodi.

Ore 17.45 - «Siamo a 240 casi positivi, abbiamo fatto più di 1.800 tamponi, per i decessi aspettiamo la conferma dell'istituto superiore della Sanità». È quanto ha detto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera.

Ore 12.28 - Sono 20 le province che registrano casi di coronavirus, secondo i dati della Protezione civile. In dettaglio, in Lombardia, Lodi (101 casi), Cremona (39), Pavia (17), Bergamo (14), Milano (3), Monza Brianza (2), Sondrio (1); in Veneto, Padova (30), Venezia (7), Treviso (1); in Emilia Romagna, Piacenza (17), Parma (4), Modena (1), Rimini (1); in Piemonte, Torino (3); in Toscana, Firenze (1), Pistoia (1); in Trentino Alto Adige, Bolzano (1); in Sicilia, Palermo (1); nel Lazio, Roma (3). In Lombardia ci sono 35 casi positivi in fase di ospedalizzazione o isolamento.

Ore 12.04 - I due casi sospetti di coronavirus in Toscana sono stati confermati dal Commissario Angelo Borrelli. Il capo della Protezione Civile ha anche confermato il caso in Sicilia sottolineando però «che sono in corso le ultime verifiche da parte dell'Istituto di Sanità».

Ore 12.03 - Sono 283 i contagiati in Italia dal coronavirus. Lo ha detto il commissario straordinario Angelo Borrelli fornendo il bollettino aggiornato con i numeri relativi ai positivi nel nostro paese.

Ore 9.41 - I casi positivi al coronavirus in Lombardia sono saliti a quota 206. Più della metà dei nuovi contagi segnalati risultano essere nella cosiddetta "zona rossa" del Lodigiano, gli altri avrebbero comunque dei collegamenti con quest'area. Le vittime lombarde del nuovo coronavirus restano 6.

Ore 9.40 - In Veneto sono saliti a 38 i pazienti risultati positivi al coronavirus: 29 a Vo' Euganeo, 4 a Mira e 5 a Venezia.

Ore 8.05 - È risultata positiva al coronavirus la turista di Bergamo in vacanza a Palermo che ieri sera è stata ricoverata nell'ospedale Cervello per i controlli dopo aver mostrato sintomi influenzali. Lo conferma la Regione siciliana che dice: «Abbiamo un sospetto caso positivo risultato tale all'esame del tampone». È stata disposta la quarantena per il gruppo di amici della donna e per le persone che sono state a stretto contatto coi turisti. Questo è il primo caso di coronavirus accertato nel Sud Italia.

Il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, dice: «Si tratta di una donna di origine bergamasca presente in Sicilia con una comitiva e arrivata a Palermo prima dell'inizio dell'emergenza in Lombardia». «Il campione esaminato al Policlinico di Palermo - ha aggiunto il governatore - verrà immediatamente inviato allo Spallanzani per ulteriori verifiche. La signora, che è stata posta in isolamento al reparto di malattie infettive dell'Ospedale Cervello, è pienamente cosciente e mi è stato riferito che non presenta particolari condizioni di malessere. Ringrazio tutti gli operatori perché la macchina sanitaria regionale si è mossa con prontezza ed ha dimostrato di essere pienamente allertata. Al termine degli accertamenti daremo tutte le informazioni necessarie».

Ultimo aggiornamento: 19:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi