Cane scuoiato e abbandonato sul ciglio della strada a Castel Volturno: caccia alla banda delle baracche

Martedì 2 Ottobre 2018 di Remo Sabatini
Cane
I resti di un cane scuoiat, sono stati rinvenuti nell'aera di Destra Volturno, uno dei quartieri più degradati di Castel Volturno (Caserta). Del povero animale non rimaneva che la nera pelliccia e poco altro.

A terra, buttato sul ciglio di una strada come un sacchetto di spazzatura, è stato trovato da alcuni passanti, forse incuriositi da quella che sembrava essere una vecchia giacca di pelliccia. A darne notizia, "E' Caserta".

Sarebbe bastato poi, un attimo per comprendere che quello che avevano di fronte, era ben altro.
Scuoiato, probabilmente da mani esperte, la notizia e quello che rimaneva del cane, avevano riacceso gli animi.
Nella zona, infatti, si erano ripetute diverse testimonianze di persone che avevano raccontato di aver visto individui avere a che fare con dei secchi contenenti animali, dai quali spuntavano soltanto le zampe, dirigersi verso le baracche poste fuori dal centro abitato.

Così l'episodio di ieri, sarebbe la conferma di un traffico di cani macellati nella zona per utilizzare la carne.

E allora, dopo il caso del cane ammazzato e ritrovato con una pietra al collo, da un pescatore nel fiume Agnena, a Mondragone pochi giorni fa, l'allarme cresce mentre, nel frattempo, è caccia alla banda criminale.






  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma