Caso Bibbiano, madre affidataria caccia la bimba dall'auto sotto il temporale: «Non ti voglio più»

Domenica 18 Agosto 2019
11
Caso Bibbiano, madre affidataria caccia la bimba dall'auto: «Non ti voglio più». E la lascia sotto la pioggia

«Scendi, non ti voglio più. Scendi, io non ti voglio più!». Sono le parole che una mamma affidataria urla ad una bambina, intimandogli di uscire dall'auto nonostante la pioggia battente. Poi il rumore di una portiera sbattuta. È quanto si ascolta nelle nuove intercettazioni, diffuse dal Tgr dell'Emilia Romagna, nell'ambito dell'inchiesta "Angeli e DemonI" sul caso degli affidi a Bibbiano.

LEGGI ANCHE Bibbiano, l'intercettazione choc: «Anche il maresciallo ha figli...». Ira di Salvini su Twitter

Non solo. La stessa mamma, sempre intercettata dalle cimici dei carabinieri, sgrida la bambina perché non scrive sul diario degli abusi subiti, ma che in realtà non sarebbero mai avvenuti. «Tu non ci scrivi perché c'hai paura di scrivere - urla la donna - Perché le cose che devi scrivere adesso sono talmente profonde che non ti va più di scriverci. Non ci vuoi neanche andarci vicino».
 

Ultimo aggiornamento: 18:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma