Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Bergamo, bambini ustionati per cucinare i marshmallow: papà indagato per lesioni colpose

Novanta giorni per presentare denuncia altrimenti scatta l'archiviazione

Bambini ustionati per cuocere i marshmallow, papà indagato per lesioni colpose. Aveva versato bioetanolo sul braciere
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Giugno 2022, 19:33 - Ultimo aggiornamento: 20:37

Bambini ustionati cuocendo i marshmallow, ora il papà è indagato per lesioni colpose gravissime. Era stato lui a versare il bioetanolo sul braciere che serviva per cucinare i dolcetti. I feriti, nella scuola d'infanzia San Zeno di Osio Sopra, a Bergamo, sono otto: cinque bambini, di cui due ancora in gravi condizioni, e tre genitori.  La più grave è una bambina di 4 anni, che ha riportato ustioni multiple e che è stata trasferita con l'elisoccorso del 118 di Bergamo all'ospedale Buzzi di Milano in codice rosso.

Fatale il ritorno di fiamma

Gli otto presenti, come hanno riscostruito gli inquirenti, sono stati investiti dal ritorno di fiamma. Indagato, quindi, il genitore che ha materialmente versato il bioetanolo sul braciere dove stavano cuocendo i marshmallow durante l'attività di orienteering: il ritorno di fiamma ha investito i cinque bambini e i tre adulti presenti. Il reato contestato è procedibile per querela di parte: al momento però non risulta che vi siano denunce, anche se il tempo per presentarla è comunque di 90 giorni, il termine ultimo per il quale poi il pm Silvia Marchina dovrà chiedere l'archiviazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA