Ana Bettz fermata a Ventimiglia: la cantante aveva 300.000 euro, voleva espatriare in Francia

Venerdì 17 Maggio 2019
La cantanta Ana Bettz fermata al confine con la Francia: in auto aveva 300mila euro in contanti

È stata fermata a pochi chilometri dal confine con la Francia mentre cercava di espatriare: la Guardia di Finanza di Ventimiglia l’ha probabilmente seguita fin dalla sua partenza, qualche ora prima, scrivono La Stampa e il Corriere della Sera. Protagonista della vicenda Anna Bettz, cantante e imprenditrice sarda, vedova del petroliere Sergio Di Cesare: nell’auto di lusso aveva 300mila euro in contanti.

Sanremo, Noemi litiga con la sicurezza per evitare la fila: fermata dalla polizia

Dopo una prima perquisizione, le fiamme gialle hanno trovato i 300mila euro: ma un’altra perquisizione ha portato alla luce altri 1,7 milioni, anch’essi in contanti. La Bettozzi è accusata di riciclaggio dalla Procura di Imperia e il denaro è stato sequestrato: sull'inchiesta c'è molto riserbo, anche sul luogo della seconda perquisizione in cui sarebbe stato trovata la maggior parte del denaro, di provenienza non chiara.

Anna Bettozzi, col nome d’arte di Ana Bettz, da metà anni ’90 faceva la cantante: tra i suoi singoli di maggior successo Ecstasy, Femme, Move On e Black and White. Nella sua villa di Porto Rotondo, in Sardegna, aveva come vicino di casa niente meno che Silvio Berlusconi: prima della sua carriera di cantante, aveva lavorato per anni e con successo nel settore immobiliare. Nel 1999 lei e il marito Di Cesare vennero rapinati nella loro villa di Roma: una storia che fece molto scalpore, con i ladri che si portarono via un bottino di 100 milioni di lire.

Ultimo aggiornamento: 19:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma