Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Catania, scooter contro l'auto dei carabinieri a sirene spiegate: Alessandro muore a 25 anni

Il giovane, a bordo del suo scooter, era fermo al semaforo rosso ed è stato coinvolto nella carambola mortale

Catania, incidente mortale. Auto dei carabinieri a sirene spiegate si schianta contro una Smart e uno scooter
2 Minuti di Lettura
Martedì 1 Marzo 2022, 08:40

Un altro drammatico incidente a Catania. E un'altra vittima della strada coinvolta in una carambola innescata da un mezzo a sirene spiegate. Dopo l'incidente di venerdì 25 febbraio che ha visto coinvolta un'ambulanza, ecco l'incidente con una gazzella dei carabinieri. L'incidente è avvenuto ieri sera, domenica 27 febbraio, attorno alle ore 23.

Bologna, camion "demolisce" cavalcavia: motociclista si schianta e muore per evitare la coda

La vittima è Alessandro Mineo, di 25 anni. Nello scontro sono rimasti feriti due militari dell'Arma, uno dei quali è stato estratto dalla vettura dai vigili del fuoco, entrambi medicati all'ospedale Garibaldi Centro, e una 20enne passeggera dello scooter, guidato dalla vittima, che adesso è ricoverata all'ospedale San Marco e non sarebbe in pericolo di vita. Una 24enne, che si trovava alla guida della Smart, è stata condotta al pronto soccorso dell'ospedale Cannizzaro: indossava le cinture di sicurezza al momento dell'impatto e ha riportato solo contusioni.

Non ancora chiara la dinamica dell'incidente, ma da una prima ricostruzione fatta dalla polizia locale che sta indagando sull'accaduto, un primo scontro sarebbe avvenuto tra la Smart e la 'gazzella' del nucleo radiomobile dei carabinieri che, con lampeggiante e sirena attivi, stavano intervenendo in zona dopo la segnalazione al 112 di un'aggressione.

L'auto dei militari dell'Arma si sarebbe, poi, schiantata contro lo scooter fermo al semaforo rosso dell'incrocio. L'auto dei carabinieri si sarebbe cappotata per poi tornata sulle sue quattro ruote, ma schiantandosi contro delle vetture che erano posteggiate. Sul posto per coordinare le indagini della polizia locale è intervenuto il sostituto procuratore di turno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA