Latte e yogurt andrebbero consumati ogni giorno, ecco perché

Giovedì 13 Febbraio 2020
E' doppiamente 'buona' la dieta mediterranea che, a 10 anni dal riconoscimento dell'Unesco come patrimonio culturale immateriale dell'umanità, è più attuale che mai. Fornisce, infatti, tutti i nutrienti per prevenire le malattie croniche e per assicurarsi una vita più lunga, ma è anche amica dell'ambiente, perché ha un'alta sostenibilità in termini ecologici, economici e sociali.

Lo afferma Assolatte, nell'evidenziare le Linee guida per una sana alimentazione aggiornate il mese scorso dal Crea. A renderla green, spiega Assolatte, sono la frugalità dei pasti, un apporto energetico mai eccessivo, il giusto equilibrio tra prodotti vegetali e alcuni alimenti di origine animale necessari per evitare carenze che comporterebbero il ricorso agli integratori, con relativi costi anche ambientali; un fronte sul quale i prodotti lattiero-caseari sono in prima linea per il loro valore nutrizionale e per un impatto ambientale minore rispetto ad altri alimenti di origine animale.

A caratterizzare la dieta mediterranea, spiega Assolatte, è che non ci sono alimenti proibiti ma soltanto cibi che vanno mangiati più o meno frequentemente, conciliando la salute con il gusto. Un ruolo importante lo hanno anche latte, yogurt, formaggi e burro, gli alimenti di origine animale da consumare con maggiore frequenza. Peccato, fa notare infine Assolatte, che gli italiani si stiano allontanando da questo modello virtuoso, in particolare per quanto riguarda latte e yogurt che andrebbero consumati ogni giorno, essendo importanti per l'equilibrio della dieta visto che apportano proteine di ottima qualità, calcio e vitamine.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua