Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cogne, Franzoni chiede di scontare la pena a casa: martedì si esamina la perizia psichiatrica

Cogne, Franzoni chiede di scontare la pena a casa: martedì si esamina la perizia psichiatrica
2 Minuti di Lettura
Domenica 22 Giugno 2014, 14:45 - Ultimo aggiornamento: 23 Giugno, 07:46

Sar discussa marted, davanti al giudice del Tribunale di Sorveglianza di Bologna, la perizia psichiatrica richiesta dallo stesso Tribunale per poter decidere sull'istanza di detenzione domiciliare avanzata dai legali di Anna Maria Franzoni, Paola Savio e Lorenzo Imperato.

L'udienza, davanti al presidente del Tribunale Francesco Maisto e al giudice Sabrina Bosi, si aprirà con l'intervento del perito designato dal Tribunale, Augusto Balloni, che spiegherà al giudice e alle parti i contenuti della perizia sullo stato psico-sociale della mamma di Cogne, condannata in via definitiva a 16 anni di reclusione per l'uccisione del figlio Samuele Lorenzi avvenuta nel 2002.

Sia il giudice che la difesa di Franzoni potranno porre delle domande, così come ha facoltà di intervento anche Pietro Pietrini, perito di parte che, come Balloni, ha fornito al Tribunale gli approfondimenti di analisi richiesti e depositati giovedì scorso. In aula dovrebbe essere presente la stessa Franzoni. La decisione non avverrà però martedì, il giudice dovrebbe infatti riservarsi la valutazione della discussione, per poi predisporre il provvedimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA