La polizia controlla il figlio, minacce choc agli agenti sui social: due denunce

Lunedì 7 Ottobre 2019
Su Facebook aveva pubblicato vari post nei quali lamentava il fatto che suo figlio fosse stato oggetto di un
controllo da parte di una volante, a suo dire avvenuto in maniera arbitraria e fuorilegge. Negli stessi post scriveva minacce agli agenti, offendeva l'istituzione che rappresentano e addirittura offriva una ricompensa a chiunque gli avesse procurato foto e filmati ritraenti appartenenti alle forze dell'ordine di Cassino nell'atto di compiere azioni illegali.

A questi post seguivano una serie di commenti da parte di altre persone, in particolare di un uomo attualmente ai domiciliari, che lo incitava ad ucciderli. Effettuati accertamenti in merito all'attività svolta da parte del personale della Squadra Volante e appurato che il controllo era avvenuto nel pieno rispetto delle procedure e delle norme di legge, è stato individuato tra i nominativi delle persone fermate un ragazzo che poteva essere il protagonista della vicenda.
Con la collaborazione della Sezione Polizia Postale di Frosinone è stato così possibile individuare i «leoni da tastiera» che, una volta invitati presso il Commissariato, sono stati denunciati per oltraggio e istigazione a delinquere. Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre, 10:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma