Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La musica regina del weekend in Ciociaria, sul palco Vecchioni e i Modena

La musica regina del weekend in Ciociaria, sul palco Vecchioni e i Modena
di Annalisa Maggi
4 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Agosto 2022, 09:52 - Ultimo aggiornamento: 10:36

A Ferragosto concerto di Roberto Vecchioni a Esperia. Da domenica fino a mercoledì prossimo importanti nomi del panorama musicale e artistico italiano saranno ospiti del festival della musica popolare e d’autore di Esperia, progetto che ha ottenuto un finanziamento regionale di 54mila euro da LazioCrea, «un’opportunità per promuovere i borghi, le tradizioni, la cultura trasversale nonché il turismo e l’economia del nostro territorio» come sottolineano dal Comune di Esperia. Ecco, nel dettaglio, il programma del festival che si aprirà domenica, alle 21, in piazza Badia di Esperia con il concerto dei Musicisti del Basso Lazio (Mbl). Come dicevamo, ad allietare la giornata di Ferragosto, in piazza Campo Consalvo (Esperia inferiore), sarà “Infinito Tour” di uno dei più longevi e apprezzati cantautori italiani, Roberto Vecchioni. Il 16, in piazza Roma, ancora musica con Riserva Moac e, infine, mercoledì prossimo, Danilo Sacco de I Nomadi in concerto in piazza G. Caprarelli.

Ferragosto è sinonimo di spettacolo musicale anche a Castelnuovo Parano che domani, alle 21.30, presso il centro polivalente, per la festa di Montecalvo, ospiterà il grande concerto dei Modena City Ramblers che faranno tappa in Ciociaria con il loro “Appunti Partigiani 2005-2022 tour”.

Il momento più atteso dell’anno è arrivato a Villa Santo Stefano che, martedì prossimo, in occasione della festa di S. Rocco, compatrono del paese, rinnoverà l’appuntamento con una delle manifestazioni tradizionali più antiche della Ciociaria: La Panarda. Per gli abitanti di Villa Santo Stefano la Panarda non è una semplice sagra con la cottura e distribuzione di pane e ceci ma è un misto di sacro, di tradizione, di ricordi e di divertimento. La festa avrà inizio lunedì sera quando la statua di San Rocco verrà condotta in processione dalla chiesa di San Sebastiano fino a quella di Santa Maria Assunta, nel cuore del centro storico, dove vi rimarrà per un mese, prima di essere ricondotta alla dimora abituale fuori le mura. Intorno alla mezzanotte, con l’accensione dei fuochi da parte del “Princeps” in costume seicentesco, si darà il via al rituale della Panarda, per la cottura dei ceci secondo un’antica e semplice ricetta. Il giorno successivo, memoria liturgica del santo protettore, dopo la processione di mezzogiorno e la benedizione dei ceci davanti la statua di San Rocco, comincerà la distribuzione della Panarda nelle case delle famiglie santostefanesi. I visitatori potranno ritirarle nelle apposite postazioni sistemate vicino i paioli.

Evento reggae a Ceprano. Domani è in programma la seconda edizione del festival cepranese “Roots Pon De River” dedicato alla musica reggae. Anche quest’anno ci saranno ospiti e musicisti noti nel campo del genere reggae. Alle 18 è prevista l’apertura del festival che alle 19, presso il Teatro della Torre medievale, ospiterà Lorenzo Mazzoni, in arte l-renzo, per la presentazione del suo libro “Così parlò Ras Tafari: discorsi scelti di Haile Selassie”. Alle 20 musica con gli R.P.D.R. Sound; alle 21.30 i Pakkia Crew e alle 22.40 il concerto degli Inna Cantina. Durante la serata funzionerà il servizio di food and beverage della birreria Sensale e, inoltre, si potranno ammirare le esposizioni pittoriche di giovani artisti locali: Andrea Visentini, Laura Tommaselli, Siria Giudici e Anna Rotondi.

Oggi e domani appuntamento ad Alvito con la seconda edizione di “Castelliamo“, due serate all’insegna della buona musica e del divertimento, sotto le mura del castello medievale, dall’aperitivo fino a notte fonda. Oggi pomeriggio, alle 18, aperitivo con selezione musicale by Specchio; domani, alle 18, aperitivo e alle 21 la “Notte dei Cantastorie”, spettacolo teatrale a pagamento a cura della Filodrammatica G. D’Annunzio. Alle 22.30, infine, MB International.

© RIPRODUZIONE RISERVATA