CORONAVIRUS

San Donato, il sindaco: «Ancora qualcuno
in giro, più controlli per fermarli»

Domenica 22 Marzo 2020 di Stefano De Angelis


“Il 98 per cento degli abitanti sta rispettando in maniera esemplare le regole e il risultato è che ad oggi a San Donato non ci sono nemmeno casi sospetti di Coronavirus. C'è, però, un due per cento della popolazione che continua ad andare in giro. Ma abbiamo già intensificato i controlli, con polizia locale e forze dell'ordine, per fermare questi elementi incuranti della salute altrui”. Il monito, rivolto a chi non sta osservando le misure governative, è arrivato stamane dal sindaco del paese della Val di Comino, Enrico Pittiglio, in un videomessaggio su Facebook.

Il primo cittadino ha colto l'occasione per ringraziare quanti, anche stando soli nella propria abitazione, stanno tenendo duro in questo momento di emergenza sanitaria. “E un'altra domenica particolare e il mio pensiero va a chi sta combattendo e a chi vive in solitudine e in difficoltà psicologiche - ha spiegato -. Abbiamo attivato, insieme all'Aipes, alla Croce Rossa e all'Asl, alcuni numeri telefonici per il supporto psicologico e per la consegna della spesa e dei farmaci a domicilio, in modo che i cittadini non lascino le case”.

Pittiglio ha anche annunciato che la prossima settimana partirà la sanificazione di tutte le strade comunali.
Poi ha aggiunto: “Il Comune è operativo, gli abitanti possono chiamare gli uffici per ogni tipo di supporto”. Poi l'appello: “Continuiamo a stare a casa, facciamo in modo che questo virus non entri nel nostro paese”.

Il sindaco ha anche parlato delle condizioni meteo previste per la Val di Comino: “Arriveranno temperature invernali. Un freddo intenso può favorire la normale influenza, un motivo in più per restare dentro, in casa, evitando così situazioni che possano mandarci in ansia”.

Ultimo aggiornamento: 14:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua