MES, Gualtieri riferirà a commissioni Finanze e Affari UE

Martedì 24 Novembre 2020

(Teleborsa) - Il MES torna al centro del dibattito politico. Dopo averne discusso oggi nella riunione di Governo con il premier Conte e i capi delegazione dei partiti della maggioranza, il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri riferirà nei prossimi giorni alle commissioni parlamentari competenti della trattativa che si è svolta a livello europeo sulla riforma del Meccanismo europeo di stabilità.

Nel corso della riunione, il ministro dell'Economia ha svolto una relazione sullo stato dell'avanzamento della trattativa dell'Unione europea sulla riforma del MES in vista del vertice dei ministri dell'Economia dell'Ue (Ecofin) che il 30 novembre dovrebbe dare il via libera finale, preliminare alla firma formale del trattato in programma il 27 gennaio.

Il ministro avrebbe spiegato che molti punti sono stati risolti molto positivamente per l'Italia e che sul meccanismo del backstop tutte le banche italiane hanno superato lo stress test effettuato. Ma avrebbe anche sottolineato che ci sono ancora alcuni punti, paralleli alla riforma del trattato, su cui non c'è ancora l'accordo di tutti i Paesi europei, con un'opposizione in particolare dei cosiddetti "frugali" e che c'è ancora una discussione in corso.

Se Pd e Italia Viva sono favorevoli e ritengono che l'Italia non debba frenare al riforma del MES, il M5S ha chiesto il coinvolgimento del Parlamento, e così il compromesso è stato il fatto che Gualtieri riferirà alle commissioni Finanze e Affari europei della Camera. Ciò anche alla luce della risoluzione di maggioranza che a dicembre dello scorso anno ha impegnato il governo a "garantire il pieno coinvolgimento del Parlamento in tutti i passaggi del negoziato" europeo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA