De Matteis Agroalimentare, ricavi in crescita trainati dall’apertura della filiale negli Usa

De Matteis Agroalimentare, ricavi in crescita trainati dall apertura della filiale negli Usa
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Giugno 2020, 16:55

De Matteis Agroalimentare, azienda irpina fra i primi dieci produttori di pasta secca al mondo, conferma la chiusura positiva del 2019, con un fatturato di 155 milioni di euro e con un incremento dei ricavi del 30% rispetto all’anno precedente. Anche il primo quadrimestre del 2020 ha fatto registrare un’ulteriore incremento delle vendite del 15% sulle vendite, con ricavi a 56 milioni di euro (+30% per la marca di pasta Armando).

La crescita nelle vendite è stata trainata dall’avvio a regime della filiale commerciale aperta nel gennaio 2019 negli Stati Uniti, dove l’azienda si consolida come uno dei primi esportatori di pasta Made in Italy, con una quota dell’11% delle esportazioni dell’intero settore nel Paese. Oltre agli Usa, De Matteis Agroalimentare esporta oggi in oltre 40 Paesi e la quota di export ha superato l’80% dei ricavi dell’azienda, (registrando una crescita del +15% nel 2019 vs 2018).

«Siamo molto orgogliosi dei risultati raggiunti dalla nostra azienda all’estero come in Italia, perché dimostra una volta di più quanto sia apprezzata l’eccellenza della nostra produzione agroalimentare – afferma Marco De Matteis, amministratore delegato del gruppo –. Ogni nostro sforzo in questi anni è stato indirizzato a innalzare la qualità e l’efficienza di ciò che facciamo in un’ottica di crescita continua e rispetto e adesione ai principi della sostenibilità. L’impegno profuso dall’azienda nella creazione della comunità di agricoltori della Filiera Armando ha dato i suoi frutti: a 10 anni dalla nascita, la Filiera conta oltre 1.500 aziende agricole che producono secondo un rigido e sostenibile disciplinare volto al raggiungimento della migliore qualità di grano italiano, prodotta nel rispetto dell’ambiente e della migliore tradizione agricola».

Nel biennio 2018-2019 l’azienda ha portato a compimento un imponente piano di ampliamento del proprio stabilimento di Flumeri, in provincia di Avellino, con un investimento di 16 milioni di euro a supporto dell’incremento della capacità produttiva (+ 30%) e del totale riammodernamento del fine linea per il confezionamento. In particolare, a febbraio 2020 è stata inaugurata la nuova linea produttiva con tecnologia PastaSense sviluppata con il Gruppo svizzero Bühler.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA