Greta, la giovane cantautrice romana protagonista della colonna sonora del film “Addio al Nubilato”

Mercoledì 10 Marzo 2021 di Maria Serena Patriarca
Greta sul set

Giovani talenti al femminile crescono, fra i tetti di Roma. In giorni in cui si parla tanto delle cantanti che sono state protagoniste al Festival di Sanremo, c’è un’altra ugola d’oro da tenere d’occhio che, pur non essendo passata attraverso il circuito del palco dell’Ariston, sta riscuotendo un crescente consenso nel mondo giovanile, specialmente attraverso i suoi EP. Si chiama Greta (al secolo, Greta Elizabeth Mariani), ha 19 anni ed è una studentessa e singer-songwriter bilingue romana, con radici americane.

 

Complice l’ausilio di un drone, l’artista è stata coinvolta nei "ciak, si gira!", fra i tetti del centro storico di Roma, per il videoclip ufficiale di Magic, brano da lei cantato e attualmente iscritto in concorso al Premio David di Donatello 2021 come Miglior Canzone Originale : la canzone  è inserita in un film (appena uscito su Amazon Prime) dal titolo Addio al Nubilato, diretto da Francesco Apolloni con un cast tutto in rosa (Laura Chiatti, Antonia Liskova, Chiara Francini, Jun Ichikawa). Il film è una coproduzione Minerva Pictures e RAI Cinema. Greta è coinvolta nei panni di cantante in tre brani inseriti nella trama musicale di Addio al nubilato, ma Magic è il brano principale, ed uno di quelli "chiave" del film. Proprio Greta ha scritto appositamente le parole, ed il maestro Alessandro Molinari si è occupato di comporre la musica. Alle riprese hanno partecipato, oltre alla talentuosa e giovane cantautrice, anche il gruppo dei musicisti Sebastian Olivieri alla batteria,  Giovani Ambrozio al basso,  Leonardo Bellizia alla tromba e alle tastiere e Riccardo Soleo alla chitarra. Il direttore della fotografia della nuova pellicola è Giulio Pietromarchi, e la costumista Ginevra Polverelli. A truccare Greta per le riprese del videoclip Maria Lucia Rinaldi, guidata dal papà  e manager di Greta, Roberto Mariani. Fortissima la presenza femminile sul set: tutte le foto di scena, per esempio, sono state firmate dall'occhio di Zoe Mariani. Greta ha un trascorso professionale importante per la sua età: all’età di 14 anni vince a Los Angeles il premio Akademia Music Award come best cover con il brano The Sound of Silence di Simon & Garfunkel; nel 2016 l’importante sito UK Secret Sessions la inserisce come artista emergente accanto a importanti nomi, tra i quali X-Ambassadors, Ben Howard, Bastille. All’età di 16 anni in Italia apre diverse date dei tour di Tiromancino e di Marina Rei. Nel 2018 esce finalmente il suo primo EP, Wonderful;  il disco è stato prodotto a Londra da David Ezra, noto produttore della scena Indie/Pop UK. Wonderfu’ è entrato, insieme all’altro singolo Song N. 5, per diverse settimane nella classifica indipendenti web. Arriviamo al 2019: a maggio esce il suo nuovo EP con due singoli, Mrs Ayala e Young;  il disco è completamente realizzato all’Isola di Wight dal duo Boe Weaver (si tratta di due fratelli molto quotati nella scena indipendente UK). Nello stesso anno, nel mese di ottobre, il video di Mrs Ayala vince il Premio PIVI al MEI di Faenza come Miglior Video Emergente 2019, mentre nel mese di novembre esce il secondo singolo intitolato Young, che raggiunge il 29° posto della Top 250 Indie Like Italia.

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA