Ladri nelle tenute di Al Bano: rubati 240 pali di ottone dai vigneti. L'artista: “Fa male al cuore”

Ladri nelle tenute di Al Bano: rubati 240 pali di ottone dai vigneti. L'artista: “Fa male al cuore”
di Salvatore MORELLI
2 Minuti di Lettura
Martedì 22 Marzo 2022, 16:00 - Ultimo aggiornamento: 18:12

 Ladri di notte a Cellino, nelle tenute di Albano Carrisi: malviventi in fuga con 240 pali di ottone sradicati dai vigneti. È accaduto nella notte tra sabato e domenica, ma il cantante è stato avvertito del raid soltanto nella giornata di ieri. “Al di là del danno, è un gesto che fa male al cuore”, ha commentato l'artista. Sul furto sono in corso indagini dei carabinieri della stazione di Cellino, intervenuti sul posto per un primo sopralluogo e per raccogliere ulteriori elementi utili a fare luce sul raid. I danni, stando ai primi riscontri, ammonterebbero a 3.500 euro. I malviventi hanno hanno fatto irruzione nel cuore della notte, facendo razzia dei pali sparsi nei vigneti di negramaro, per fortuna risparmiati dai banditi.

L'amarezza

Non è la prima volta che in zona si registrano incursioni nelle campagne di notte, sottolinea lo stesso Al Bano, che non nasconde la sua amarezza: “Faccio un altro mestiere, ma l'amore per la mia terra mi ha spinto in tutti questi anni a prendermi cura della tenuta, impegnandomi con passione nella produzione di vino e nella promozione delle nostre eccellenze. Ecco perché episodi come questi, a prescindere dall'entità del danno, fanno male”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA