Pescara, cinque tartarughe Caretta Caretta tornano in mare dopo mesi di cure

Venerdì 11 Ottobre 2019
Una tartaruga Caretta Caretta
Torneranno in libertà, dopo essere state curate, 5 giovani Caretta caretta. Riva e Mercury, 4 e 2 anni, sono state recuperate dopo le mareggiate a Campomarino (Campobasso); Squirtle, circa 10 anni, il 30 luglio è finita accidentalmente nella rete da traino di un peschereccio; Cielo ed Ermione, circa 7 anni, sono state salvate il 29 agosto da un pescatore nell'Area Marina Protetta Torre del Cerrano, impigliate in un palangaro.

La lenza avvolgeva il collo di Cielo rischiando di strangolarla; Ermione aveva un amo di circa 7 cm bloccato in esofago, la rimozione chirurgica è stata eseguita nella Sea Turle Clinic del professor Antonio Di Bello presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università di Bari. Domani, sabato 12 ottobre, torneranno in mare al largo del porto turistico di Pescara grazie ai volontari del Centro Studi Cetacei, in collaborazione con Legambiente, Wwf, Marevivo, Italia Nostra, Arta Abruzzo, associazione SubLoto e con la partecipazione della Guardia Costiera di Pescara.

L'appuntamento per incontrare le tartarughe è alle 15.30; imbarco sulla motovedetta della Capitaneria alle 15,45. Le tartarughe sono state ricoverate nel Centro recupero tartarughe marine «Luigi Cagnolaro» di Pescara dove sono state curate dai volontari del Centro Studi Cetacei per periodi dai due ai dieci mesi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma