Esce in mountain bike con gli amici e finisce nel burrone: addio a Luca Moro

Mercoledì 8 Luglio 2020 di Marcello Ianni
Esce in mountain bike con gli amici e finisce nel burrone: muore Luca Moro

Il percorso è quello da enduro, per persone pratiche ma qualcosa è andato storto e la caduta gli è stata fatale. E’ morto nel tardo pomeriggio a Roio nel percorso a Monteluco all’interno della pineta, Luca Moro di 38 anni dell’Aquila. Il ciclista era in compagnia con altri amici che, non vedendolo arrivare, si sono allarmati ed hanno fatto scattare l’allarme. Quando sono arrivati sul posto per il ciclista non c’era più nulla da fare. Poco dopo sono giunti anche i vigili del fuoco per individuare il 38enne e tirarlo su dal burrone. Sul posto anche gli agenti della Squadra volante e i carabinieri. Al momento non ci sono testimoni. La salma è stata restituita dall’autorità giudiziaria ai famigliari per i funerali.


Scartata l’ipotesi del malore. Fatale per l’amante di mountain bike il violento trauma cranico a terra a seguito della caduta. La morte di Moro ha sconvolto le tante persone che lo conoscevano. La moglie Roberta Mariani, anestesista, è uno stimato medico del reparto di Rianimazione. Ha lavorato molto al reparto Covid, facendosi apprezzare da tutti per il suo spirito di abnegazione e il gran cuore. Colleghi del primario di Rianimazione Franco Marinangeli, hanno parlato di un medico sconvolto ieri quando la notizia è arrivata all’improvviso, per il lutto che ha gettato nella disperazione la giovane collega, madre di due figli piccoli. Luca Moro era un atleta e aveva un corpo statuario. Molti i messaggi di cordoglio e di addio per il 38enne da associazioni sportive e amici.

Ultimo aggiornamento: 16:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA