Raccontò la malattia sui social, morta l'imprenditrice Gabrielle Chelli

Lunedì 21 Ottobre 2019 di Daniela Rosone
Ha lottato sino all’ultimo, da donna coraggiosa quale era, contro il male che l’aveva colpita da qualche tempo. Una battaglia che aveva raccontato sui social. È Gabrielle Chelli, imprenditrice aquilana, la cui scomparsa prematura ha suscitato dolore in tutta la città che aveva imparato a conoscerla anche per il racconto della malattia, resa pubblica da lei stessa.

Una vita che ha vissuto al massimo, sempre, e che non ha disprezzato mai, nonostante tutto. Dall’ospedale di Pescara dove era ricoverata, postava foto spiritose con turbanti colorati e con un filo di trucco per non perdere mai sorriso e femminilità. Un video, addirittura, la riprendeva mentre ballava con la flebo attaccata. Questo era lei. Come quando metteva foto di panini invitanti, sempre lì, dall’ospedale che un pó era divenuto come una famiglia. Ha accettato a fatica, perché nessuno se lo augura mai, di dover condividere il suo corpo con un “mostro” ma ha provato a sconfiggerlo e non si può dire di certo che la sua battaglia l’abbia persa. Perché è rimasta bella, coraggiosa e determinata sino alla fine. E l’ironia non le è mai mancata, neanche quando ha postato su facebook attraverso un’amica una foto con le corna per rispondere in modo scherzoso a chi, in rete, l’aveva data per morta anzitempo.

’Aquila si è svegliata poi con questa notizia triste, con una storia per la quale tutti avrebbero sperato in un epilogo diverso. In una recente intervista Gabrielle aveva parlato della lotta contro il tumore, di come l’aveva scoperto e della voglia di “farsi bella comunque” perché il suo obiettivo non è mai stato suscitare pena. Una vita passata tra i vestiti, la sua, dei grandi ma soprattutto dei piccini. Venti anni e più di attività che l’avevano resa un punto di riferimento. Una passione per il lavoro autentica che ha continuato a coltivare a distanza, seguendo sempre la sua attività. La città la piange e così fa il suo paese d’origine, Poggio Picenze, che attraverso la pagina del Comune ha voluto esprimere vicinanza ai figli, a mamma Maria e papà Vittorio e alla sorella. I funerali oggi alle 15.30 nella chiesa di Poggio Picenze.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma