Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Minaccia il cugino al bar con il coltello: «Ti sgozzo davanti a tutti»

Minaccia il cugino al bar con il coltello: «Ti sgozzo davanti a tutti»
di Tito Di Persio
2 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Febbraio 2022, 07:56

Rissa fra cugini a Civitella del Tronto (Teramo): spunta un coltello a serramanico. «Ti sgozzo davanti a tutti» ha detto uno dei due che è stato denunciato.

Un normale sabato sera in pizzeria tra due parenti, un 60enne già noto alle forze dell'ordine per reati contro la persona, e un 54enne incensurato, poteva finire in tragedia. I due dopo l'aperitivo al bar si sono recati in una pizzeria del posto per mangiare qualcosa insieme e fare due chiacchiere. Appena terminata la cena, la discussione si è fatta accesa ed è degenerata in insulti. Il titolare a quel punto li ha invitati a uscire dal locale perché all'interno i suoi clienti si stavano spaventando (c'erano anche famiglie con bimbi piccoli).

Una volta fuori, a pochi metri dalla porta di ingresso, i due hanno continuato a discutere. Dalle parole sono passati ai fatti: è volato anche qualche spintone. A quel punto il più anziano ha tirato fuori un coltello dalla tasca e ha minacciato il 54anne di sgozzarlo davanti a tutti. Il titolare della pizzeria e alcuni presenti, terrorizzati, hanno allertato le forze dell'ordine. All'arrivo dei carabinieri i cugini hanno cercato di sminuire la vicenda come una normale discussione.

I militari li hanno perquisiti e hanno trovato nella tasca dei pantaloni del 60enne il coltello. L'uomo è stato denunciato alla procura di Teramo per minacce aggravate e porto illegale di armi da taglio. Al fatto hanno assistito oltre al titolare della pizzeria anche diversi avventori che sono stati sentiti dai carabinieri e hanno confermato il diverbio e le minacce con il coltello. La lite ha attratto l'attenzione anche di diversi passanti, pure loro hanno confermato la ricostruzione delle minacce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA