Infermiere di 28 anni falciato da un'auto fuori dall'ospedale: gravissimo

Infermiere di 28 anni falciato da un'auto fuori dall'ospedale: gravissimo
di Patrizia Pennella
3 Minuti di Lettura
Giovedì 13 Gennaio 2022, 08:00

Stava tornando a casa, a piedi, dopo aver terminato il suo turno all'ospedale di Torrette di Ancona. Camminava lungo la Flaminia in un tratto di strada particolarmente buio: una Lancia Y condotta da un trentenne di Ancona lo ha investito in pieno sbalzandolo sull'asfalto. Ora un infermiere di 28 anni, di Cepagatti (Pescara), lotta tra la vita e la morte proprio nel reparto di rianimazione dell'ospedale per il quale lavora.

L'incidente si è verificato nella notte tra martedì e mercoledì, intorno alle 22,45: il giovane aveva lasciato da poco l'ospedale dove lavora da qualche mese come infermiere professionale nel blocco operatorio dell'area chirurgica. Sono giorni faticosi, per lui come per tutti gli operatori della sanità. L'infermiere è giovane ma ha già una bella esperienza professionale maturata negli ultimi anni in ospedali delle Marche e dell'Emilia Romagna.

Stava camminando lungo la Flaminia quando, a poca distanza dal rilevatore di velocità, è stato colpito dall'auto: l'impatto è stato forte, tanto che l'investito è stato sbalzato in avanti per una decina di metri. Cadendo sull'asfalto ha anche battuto violentemente il capo a terra, riportando un trauma abbastanza importante. Il guidatore della Lancia si è fermato immediatamente per prestare soccorso, così come altri automobilisti di passaggio: resisi conto delle gravissime condizioni del ferito hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Che vista anche la breve distanza dall'ospedale sono arrivati in tempi molto rapidi. Contestualmente è intervenuta anche una pattuglia della polizia stradale di Ancona, per consentire che le operazioni dei sanitari si svolgessero in sicurezza e per effettuare i primi rilievi.

Il ferito era privo di coscienza ma il personale dell'ambulanza medicalizzata del 118 è riuscito a stabilizzare i parametri vitali e a trasportarlo in ospedale dove è stato ricoverato in gravissime condizioni per le fratture riportate in conseguenza dell'urto. A preoccupare di più è però il trauma cranico: il giovane ha infatti riportato una vasta ferita alla testa. Gli agenti della polizia stradale hanno ascoltato sia l'investitore, sconvolto per l'incidente, che alcune delle persone presenti per riuscire a ricostruire la dinamica dell'incidente: tutte testimonianze che potranno corroborare i risultati dei rilievi tecnici. Il trentenne che era al volante della Lancia è stato anche sottoposto all'alcoltest ed è risultato negativo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA