Teramo, imprenditore edile scomparso da martedì: ritrovata la Bmw ad Ascoli. Il giallo delle ossa bruciate

Teramo, imprenditore edile scomparso da martedì: ritrovata la Bmw ad Ascoli. Il giallo delle ossa bruciate
1 Minuto di Lettura
Giovedì 17 Novembre 2016, 10:52 - Ultimo aggiornamento: 12:45

Si è allontanato da casa senza più farvi ritorno. C’è preoccupazione intorno alla scomparsa di un noto imprenditore edile di Tortoreto (Teramo). Demetrio Di Silvestre, 56enne, non è rientrato martedì sera a casa. Sua moglie ieri mattina, notando che non aveva fatto ritorno, ha provato a chiamarlo al cellulare ma senza avere risposta. Preoccupata, si è diretta verso la locale stazione dei carabinieri e ha sporto denuncia. Da quel momento sono partite le ricerche, anche se per i militari, al momento, si tratterebbe di un allontanamento volontario. Una prima svolta ci è stata intorno all’ora di pranzo: la sua auto, una Bmw, è stata infatti ritrovata nei pressi di Ascoli Piceno. Adesso è proprio il comando provinciale ascolano a procedere in prima battuta nelle ricerche.

Intanto sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri del Comando provinciale di Ascoli e del Ris di Roma sul ritrovamento di resti che si sospettano possano essere umani avvenuto ieri nei pressi del monte dell'Ascensione che sovrasta la città. Il ritrovamento è stato casuale. Si tratta di frammenti di ossa bruciate ed è ancora da stabilire se siano umane o di animale. Sul posto è in corso un sopralluogo alla presenza del sostituto procuratore Umberto Monti, titolare dell'inchiesta. Da capire, nel caso fossero resti umani, se il loro ritrovamento possa essere collegato alla scomparsa Di Silvestre la cui auto è stata ritrovata a Porto
Sant'Elpidio, in provincia di Fermo. (ANSA).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA