CORONAVIRUS

La discoteca non rispetta lo stop e manda sul palco Elettra Lamborghini: entusiasmo per il sexy show

Lunedì 10 Agosto 2020 di Bernardo d'Eugenio
La discoteca non rispetta lo stop e manda sul palco Elettra Lamborghini: entusiasmo per il sexy show

Luci e amplificatori accesi con tanti giovani in pista a ballare per l'atteso "show" musicale della cantante Elettra Lamborghini (nipote del noto costruttore di bolidi da strada Ferruccio Lamborghini). L'evento si è svolto nella discoteca Gattopardo di Alba Adriatica, intorno alle ore 1,30 di domenica scorsa. Una calda ed effervescente serata estiva, vissuta all'insegna di balli di gruppo al ritmo di "bacata", "salsa", "kizomba" e "merenguee", al cospetto di un migliaio di fan muniti di mascherine, rispettando anche il limite di spettatori ammesso dalle norme antiCovid-19), hanno preso d'assalto l'area sottostante il palco, facendosi trasportare dai brani più conosciuti ed apprezzati, nonché dalla potente energia musicale della scatenata pop-star italiana. Una vera dominatrice del palco che cattura la scena musicale giovanile, stabilto anche con la conquista di due dischi di platino. Il concerto dal vivo, infatti, ha richiamato una moltitudine di ragazzi in vacanza nella zona, giunti a centinaia anche in sella a biciclette.

Per diversi di loro, purtroppo, c'è stato lo stop e non sono potuti entrare all'interno del parco, ma tutto fa pensare che se non ci fosse stato il limite agli ingressi, con l'obbligo di indossare la mascherina, l'esibizione avrebbe potuto far registrare il gran pienone di gente. Il prossimo appuntamento ricreativo, è previsto mercoledì prossimo, per poi ospitare la grande notte di Ferragosto. Un programma di eventi che, tuttavia, è messo in bilico da braccio di ferro con il Comune rivierasco che, venerdì scorso, ha emanato un'ordinanza di sospensione della licenza dal 7 al 17 agosto, in applicazione dell'articolo 100 del Tulps (Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza). Sabato scorso però la discoteca ha funzionato come sempre, disattendendo le disposizioni del sindaco di Alba, Antonietta Casciotti. «L'inosservanza di un provvedimento- ha scritto su facebbook- è un fatto grave e di tale comportamento i destinatari si assumeranno le responsabilità. Si resta in attesa -ha concluso il sindaco- delle relazioni delle Forze dell'ordine e si informerà il Prefetto di Teramo». Dall'altro canto i legali del Gattopardo hanno replicato di "non aver ricevuto alcuna notifica di alcun provvedimento dal valore legale". Stamane l'amministratore della società Gattopardo si recherà in Municipio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA