Dispersi sul Velino, il maltempo complica le ricerche: rischio nuova bonifica in quota

Dispersi sul Velino, il maltempo complica le ricerche: rischio nuova bonifica in quota
2 Minuti di Lettura
Martedì 9 Febbraio 2021, 15:05 - Ultimo aggiornamento: 15:38

MASSA D’ALBE - Oggi il maltempo ha nuovamente fermato le ricerche dei 4 escursionisti dispersi sul Monte Velino.
Le squadre del Soccorso Alpino, della Guardia di Finanza, dei Carabinieri, della Polizia e dell’Esercito sono rimaste a terra, a causa della pioggia battente, neve a quota 1.300 metri.

Il Soccorso Alpino e Speleologico si è concentrato sullo studio delle carte topografiche di Valle Majelama, dove si analizza il manto nevoso, per riprendere le ricerche non appena miglioreranno le condizioni climatiche.

“Appena tornerà il bel tempo ripartiremo con le ricerche ma - conferma Fabio Manzocchi, capostazione di Avezzano - lo faremo con la consapevolezza di conoscere anche tutte le possibili criticità dell’area e i diversi livelli di manto nevoso. Giù a valle abbiamo bonificato tutto, ma il problema resta in quota, dove il ritorno della neve di questi giorni potrebbe creare problemi anche a noi soccorritori, quindi non è escluso che si debba nuovamente procedere con la bonifica dell’area”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA