CORONAVIRUS

Coronavirus, carabinieri del Nas nell'allevamento: analisi su 2.700 visoni

Domenica 15 Novembre 2020 di Sonia Paglia
Coronavirus, carabinieri del Nas nell'allevamento: analisi su 2.700 visoni

Casi di Covid-19 negli allevamenti di visoni e il rischio del “cluster 5”, ovvero la forma mutata del virus, con il passaggio da uomo ad animale e di nuovo all’uomo. Imposto il vincolo sanitario a un’azienda situata a Castel di Sangro, con prelievi biologici sui circa 2.700 mustelidi. Una misura cautelativa, quella intrapresa dal Gruppo Carabinieri per la Tutela della Salute di Roma, dopo aver individuato un capo in condizioni precarie.

Ora si è in attesa dell’esito degli esami a campione, orofaringei e fecali, che saranno eseguiti nei prossimi giorni, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, su alcuni animali da pelliccia. Anche i cani, che fanno da guardiani all’azienda, saranno sottoposti a test sierologico. Cosi come i proprietari dell’allevamento, dovranno effettuare il tampone naso-faringeo. Dall’ispezione eseguita dai carabinieri, insieme ai veterinari, della Asl, Erminia Scioli e Maurizio D’Amico, sarebbe stato riscontrato il regolare rispetto delle norme di biosicurezza e dei protocolli Covid-19. Accertata anche l'assenza di sintomi clinici riferibili all’infezione ed altre patologie respiratorie. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA