CORONAVIRUS

Coronavirus L'Aquila: torna la movida in centro, fuggi fuggi dopo l'arrivo delle forze dell'ordine

Giovedì 14 Maggio 2020 di Marcello Ianni
Le forze dell'ordine a piazza Regina Margherita

L'AQUILA - La movida se ne frega del coronavirus: a Piazza Regina Margherita, 200 ragazzi circa davanti ai locali. Davanti ad un bicchiere di vino o di birra le raccomandazioni di esperti, amministratori o peggio ancora l’infaticabile lavoro dei medici dell’ospedale che continuano a farsi in quattro per curare le persone affette dal pericoloso virus, possono essere messe in un angolo.

E così oggi pomeriggio la città nel suo piccolo ha mostrato il volto peggiore dopo aver dato prova nei giorni scorsi di essere rispettosa delle regole anti contagio.
 

 

In molti nel tardo pomeriggio si sono riversati in centro storico in piazzetta Margherita simbolo della movida per un aperitivo, violando le raccomandazioni sugli assembramenti e peggio ancora senza guanti né mascherine.

Un quadro desolante che ha spinto uno dei titolari dei locali che insistono nella zona ad avvertire i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile ella Compagnia e quelli della Guardia di Finanza per effettuare una serie di controlli e sanzionare gli indisciplinati. Ma all’arrivo delle forze dell’ordine come per incanto la situazione è cambiata anche grazie ad un fuggi fuggi generale. 

 

Ultimo aggiornamento: 22:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA