Università della Tuscia: quasi 500 tablet a disposizione degli iscritti

Martedì 8 Settembre 2020 di Carlo Maria Ponzi
Università della Tuscia: gli studenti hanno tempo fino al 7 ottobre per presentare domanda alla selezione pubblica per l’attribuzione di 480 tablet d’uso gratuito in comodato a supporto dell’intera durata del corso di laurea. E’ uno degli interventi messi in campo da Santa Maria in Gradi contro il digital divide, ossia il divario esistente tra chi ha accesso alle tecnologie dell’informazione e chi ne è in tutto o in parte escluso.
 
«Questa misura dimostra – rileva il rettore Stefano Ubertini - la grande attenzione di Unitus per i propri studenti che, per diversi motivi, possono incontrare difficoltà di accesso alle risorse informatiche. Il divario digitale non è tollerabile, soprattutto in questo momento storico nel quale, a causa dell’emergenza sanitaria provocata dal Covid-19, alcune attività didattiche possono essere fruite anche in via telematica».
 
E’ confermato, infatti, che da questo semestre le lezioni riprenderanno con la consueta attività, sia in aula, in condizione di assoluta sicurezza per il personale e per gli studenti, sia da remoto, collegandosi ai servizi telematici dell’ateneo. «Col nuovo bando – informa delegato del Rettore per il diritto allo studio Andrea Genovese – sale a 530 il numero dei tablet offerti ai propri studenti, dopo che a giugno era stato già pubblicato un primo bando per 50 di questi computer portatili di dimensioni ridotte».
 
Informazioni per l’uso. Dei 480 tablet messi a bando, 240 sono riservati ai nuovi studenti, di cui 160 a quelli che si immatricoleranno entro il 30 settembre a un corso di laurea triennale o a un corso di laurea magistrale a ciclo unico e 80 a quelli che si iscriveranno, entro la stessa data, al primo anno di un corso di laurea magistrale. Gli altri 240 tablet verranno assegnati: 160 agli studenti che si iscriveranno, entro la stessa data, a un anno di corso successivo al primo e non oltre il primo anno fuori corso di una laurea triennale o di una laurea magistrale a ciclo unico e 80 a quelli che si iscriveranno, sempre entro il 30 settembre al secondo anno di corso e non oltre il primo anno fuori corso di laurea magistrale. Nel caso in cui dovessero pervenire un numero di domande maggiori rispetto ai tablet messi a bando, prevarranno quelle dei candidati con bisogni educativi speciali oppure dotati di un ISEE più basso. Info: http://www.unitus.it/it/unitus/servizi-e-uffici/articolo/ufficio-offerta-formativa-e-segreteria-studenti1. Ultimo aggiornamento: 12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA