Vignanello, Gallese e Corchiano: bandiere in strada contro le scorie. La protesta partita dai tre comuni

Vignanello, Gallese e Corchiano: bandiere in strada contro le scorie. La protesta partita dai tre comuni
1 Minuto di Lettura

INon si fermano le iniziative dei comuni del Biodistretto della via Amerina, in opposizione all'impianto di scorie nazionale nucleari tra Vignanello, Gallese e Corchiano. In questi giorni cittadini e associazioni stanno esponendo, lungo le principali arterie, anche in strade secondarie e in prossimità dell'abitato dei tre centri, bandiere e striscioni con la scritta No alle scorie per contestare la proposta.

A Gallese il sindaco Danilo Piersanti ha convocato per il giorno 22, alle 17,45 in Piazza Castello nel centro storico, un incontro pubblico in cui illustrerà il lavoro svolto finora dal comitato tecnico e amministratori per ostacolare l'eventuale impianto di stoccaggio nel territorio. E le future azioni che intenderà intraprendere l'amministrazione comunale a tal proposito.

«Invito tutta popolazione a partecipare - ha detto Piersanti - così da poter avere un valido confronto utile a tutta la popolazione . Le osservazioni redatte dal comitato scientifico del Biodistretto sui dati della Sogin, hanno bocciato il progetto. Perché la peculiarità del territorio, le bellezze naturali e storico artistiche, oltre a una produzione agricola eccellente, non sono compatibili con la possibilità di realizzare il sito».

Martedì 18 Maggio 2021, 11:52 - Ultimo aggiornamento: 13:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA