Ronciglione, formazione in orbita: studenti del Meucci sulla navicella spaziale

Venerdì 27 Novembre 2020 di Ugo Baldi

.Ronciglione va in orbita. A portarcelo saranno gli studenti dell'istituto scolastico Antonio Meucci, che ospita il liceo scientifico, il linguistico, il liceo delle Scienze umane e l'istituto tecnico tecnologico. Dai Cimini è partito un progetto che permetterà ai ragazzi l'accesso digitale alla navicella spaziale DreamCoder 2.0, poi selezionato dall'Agenzia spaziale Europea (Esa) con il bando Space in response to Covid -19 outbreak. Con il quale si possono sperimentare tecnologie spaziali anche al fine di contenere, monitorare e contrastare la pandemia da Covid. L'obiettivo è quello di dirigersi verso la Stazione spaziale internazionale insieme all'equipaggio, composto da 4 astronauti, per «mettere a frutto un'esperienza formativa che arricchirà notevolmente il bagaglio culturale degli studenti di Ronciglione, che potranno trarre ispirazione da questo viaggio oltre i confini terrestri».L'iniziativa consente di avvicinare i giovani al mondo spaziale: il sistema infatti abilita l'utente alla programmazione in Python di una scheda elettronica con 12 sensori, sia a terra e sia a bordo della Stazione spaziale internazionale (Iss).

«Siamo orgogliosi di contribuire allo sviluppo di un nuovo strumento didattico per le scuole - dice il professor Luigi Binanti - realtà severamente investita dai cambiamenti indotti dalla pandemia, e confidiamo nell'avvicinamento delle giovani generazioni allo spazio con la programmazione informatica già dalle scuole superiori. Il Meucci ha sempre promosso progetti innovativi per veicolare agli studenti opportunità al passo con i tempi».Il bando è stato proposto dall'Agenzia spaziale italiana (Asi), in accordo con il Ministero per l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione (Mid) e la presidenza del Consiglio dei ministri. DreamCoder 2.0 è stato proposto da Nanoracks space outpost Europe (Nanoracks Europe) insieme a Rina Consulting.

«Il fatto che il liceo Meucci sia stato selezionato come scuola per lo sviluppo del progetto pilotaa dimensione nazionale dice Daniela Morbidelli di Rina Consulting - è importante. Ringrazio per la collaborazione il dirigente scolastico, la professoressa Laura Bonelli, il professor Franco Sanetti e i docenti Luigi Binanti, Silvia Altissimi e Barbara Gregori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche