Covid, nel Viterbese contagiato un altro bimbo di un anno. Molti casi in famiglia

Infermieri in reparto Covid
di Federica Lupino
2 Minuti di Lettura
Domenica 29 Agosto 2021, 06:35 - Ultimo aggiornamento: 11:07

C’è anche un bimbo di un anno tra gli ultimi contagiati nel Viterbese. Su un totale di 25 nuovi casi scoperti ieri dalla Asl, 5 sono minori, 12 hanno meno di 30 anni e 18 meno di 40. Non si registrano nuovi focolai, piuttosto ancora una volta casi secondari che si sviluppano principalmente in famiglia. Spesso, un componente si infetta e in pochi giorni il virus attacca anche i conviventi.

Gli ultimi positivi sono sparsi in 11 comuni della Tuscia: 8 a Viterbo; 3 a Bassano Romano, Gallese e Orte; uno a Bomarzo, Castel Sant’Elia, Ischia di Castro, Montefiascone, Nepi, Soriano nel Cimino, Sutri e Vejano. Inoltre, 17 presentano un link epidemiologico con casi precedentemente accertati e già isolati, 8 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in. Tutti stanno trascorrendo la convalescenza nel proprio domicilio e anche il numero totale dei ricoverati resta stabile negli ultimi giorni: sono al momento 449 i positivi nella provincia, dei quali 11 sono in ospedale per le conseguenze dell’infezione (3 sono ricoverate presso una struttura Covid extra Asl nella Capitale, 8 sono affidate alle cure del reparto di Malattie infettive dell’ospedale di Belcolle).

Ieri registrati anche 21 pazienti guariti. Sale così a 15.554 il numero delle persone negativizzate, 456 sono le persone decedute. Dall’inizio dell’emergenza, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 189.070 tamponi, 289 nelle ultime 24 ore. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 21.919.

Continua l’ottimo riscontro della campagna vaccinale itinerante della Asl. Ieri a Pescia Romana 95 cittadini laziali, compresi i villeggianti, hanno ricevuto il monodose Johnsons & Johnsons. Con l’altra giornata a Montalto di Castro, sono oltre 100 i vaccinati dal camper dell’azienda sanitaria. Ieri l’iniziativa ha toccato Bolsena, oggi sarà la volta di Tarquinia Lido.

© RIPRODUZIONE RISERVATA