Covid, contagiati anche due bimbi di pochi mesi: il virus corre tra gli under12

La sede dell'Asl
di Federica Lupino
2 Minuti di Lettura
Domenica 21 Novembre 2021, 06:10 - Ultimo aggiornamento: 12:20

Ancora venti minori colpiti dal Covid-19 nella Tuscia. Rispetto all’ultimo bollettino diramato dalla Asl, si tratta di oltre un terzo dei nuovi contagiati. Ieri, l’azienda sanitaria ha infatti scoperto altri 56 positivi: di questo, 20 hanno meno di 18 anni e tra loro 16 sono under 12 (la fascia d’età che per motivi anagrafici non è vaccinabile). Tra i più piccoli contagiati dal Sars-Cov2 ci sono due bimbi di pochi mesi mentre il più grande ha 16 anni. La persona più anziana è invece nata nel 1925 ed è stata ricoverata a Belcolle. Molti degli ultimi casi, come ormai avviene da diverse settimane, riguardano parenti stretti di positivi già individuati, spesso minorenni. Sale a 872 il numero dei contagi attualmente registrati in provincia. Ma i sanitari più che al totale di per sé guarda con più attenzione il livello dei ricoveri. Quest’ultimo resta sinora stabile, nonostante il continuo incremento dei nuovi positivi: risultano al momento ricoverati a causa del virus 17 pazienti (3 in una struttura extra Asl, 12 nel reparto di Malattie Infettive e 2 nella Terapia intensiva Covid di Belcolle). 

Rispetto alla distribuzione geografica, si conferma la tendenza a un avanzamento del virus a macchia d’olio visto che ieri i casi erano spalmati su 19 comuni: 15 a Viterbo, 6 a Gallese, 5 a Farnese, 4 a Calcata e Carbognano, 2 a Civita Castellana, Ischia di Castro, Marta, Montalto di Castro, Orte, Soriano nel Cimino, Tarquinia e Vetralla, uno a Blera, Bolsena, Montefiascone, Sutri, Valentano, Vasanello. Resistono senza alcun contagio solo i sei comuni di Cellere, Civitella d’Agliano, Lubriano. Proceno, Tessessano e Villa San Giovanni in Tuscia. Dall’inizio dell’emergenza, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 217.550 tamponi, 409 nelle ultime 24 ore. Ad oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 23.325.

Intanto, i sindaci restano in prima linea nel fronteggiare la nuova ondata della pandemia. “Nel fine settimana effettueremo una ulteriore sanificazione di tutti gli ambienti scolastici . Dopo un confronto con la scuola e la Asl – annuncia il primo cittadino di Carbognano, Agostino Gasbarri - da lunedì sarà riaperta la primaria in modo da ricominciare a garantire le lezioni in presenza, la materna e la mensa invece resteranno chiuse fino a mercoledì”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA