Bambini, la Asl di Viterbo corre: quasi 3mila vaccinati da qui a gennaio. Ieri è toccato ai primi 20

Il primo bambino vaccinato a Viterbo
di Federica Lupino
3 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Dicembre 2021, 05:25 - Ultimo aggiornamento: 17:12

Un attestato di coraggio consegnato addirittura da Babbo Natale. L’animazione dei clown di corsia dell'associazione Goji Clownterapia Viterbo. E tanti, tanti sorrisi. Così è stato accolto il primo bambino che ieri si è vaccinato alla Cittadella della salute, centro scelto per inaugurare nella Tuscia la campagna per la fascia d’età tra i 5 e gli 11 anni. Sono 20, in totale, i piccoli che ieri si sono sottoposti alla somministrazione, accompagnati dai rispettivi genitori. Per organizzare a puntino il servizio, la Asl ha aggiornato il piano vaccinale con istruzioni operative dedicate proprio ai bambini. 

Col via libera alle iniezioni di ieri, entra quindi nel vivo una fase particolarmente cruciale della campagna. Sono infatti un quarto circa i minori - con preponderanza proprio per gli under12, sinora non vaccinabili per questioni anagrafiche - colpiti dal Covid-19 in questa ondata della pandemia e molti focolai sono partiti proprio dai più piccoli, per poi allargarsi alle famiglie. Nel piano dedicato a loro, l’azienda sanitaria locale ha definito nel dettaglio l’organizzazione dei cinque centri vaccinali sparsi sul territorio.

Dove, innanzitutto: nel distretto A, due i punti di somministrazione ovvero il consultorio di Montefiascone (via Donatori di sangue) e quello di Tarquinia (Viale Igea, 1); nel distretto B, il consultorio di Viterbo (via Enrico Fermi, 13); nel distretto C il consultorio di Civita Castellana (via Francesco Petrarca,1) e quello di Ronciglione (via Sant’Anna). Il quando: a Montefiascone, Tarquinia e Civita si vaccinerà il giovedì, il sabato e la domenica; a Viterbo il lunedì e il weekend; a Ronciglione il martedì e il fine settimana. Gli orari sono dalle 14,30 alle 17,30 infrasettimanale e dalle 10 alle 17 il sabato e la domenica.

Il piano della Asl specifica anche quante sono le dosi previste: 5.780 tra prime e seconde. Le previsioni parlano di 130 dosi somministrate il sabato e altrettante la domenica a Viterbo, leggermente inferiori negli altri centri (120, per la precisioni). Numero che scende a 30 per le somministrazioni infrasettimanale. A conti fatti, tra prime e seconde dosi da qui al 25 gennaio l’azienda sanitaria intende immunizzare 2.890 bambini tra i 5 e gli 11 anni. Inoltre, in ogni centro vaccinale è prevista la presenza di un pediatra, un infermiere o una ostetrica, un amministrativo.

Sul fronte della pandemia, ieri leggera frenata nella Tuscia con 67 nuovi casi e 71 guariti. Ma a balzare agli occhi è il dato di Viterbo che conta 26 positivi sul totale degli ultimi. Rispetto all’età dei nuovi casi, 18 sono minorenni (nati tra il 2020 e il 2005), dei quali 14 under12 (9 concentrati proprio nel capoluogo). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA