Fiumicino, mareggiate a sorpresa e dalla sabbia spunta un bunker della Seconda Guerra Mondiale

Video
Giovedì 9 Dicembre 2021, 11:22

Avanza il fenomeno erosivo sulla spiaggia dei naturisti a Fiumicino e spunta un bunker tedesco della Seconda Guerra mondiale: la scoperta è avvenuta sulla spiaggia naturista tra Ostia e Fiumicino. Si tratta di una postazione difensiva costiera tipo tobruk in calcestruzzo, ancora totalmente interrata, che mostra la zona circolare dove veniva collocata una mitragliatrice girevole e sotto un ambiente a forma di parallelepipedo quale riparo per i soldati. Come le altre strutture belliche, ubicate sul litorale del Comune costiero, anche questa rientra nei monumenti di interesse storico-artistico. «La costa di Fiumicino e Ostia precisa Andrea Grazzini, esperto di storia militare e delle fortificazioni, autore del libro A difesa di Roma! Bunker e capisaldi italiani intorno alla Capitale durante la Seconda guerra mondiale - era stata presa in considerazione dagli Alleati per lo sbarco, poi avvenuto ad Anzio, e per questo il Regio Esercito aveva progettato una serie di opere difensive. Parliamo di posti di avvistamento, collegati con strutture fisse costruite lungo le strade di accesso a Roma, e dotate di armi anticarro». L'appassionato di storia ha poi individuato 10 bunker tra la costa di Isola Sacra e Passoscuro: 7 di costruzione tedesca e 3 italiani, oltre a un rifugio antiaereo dentro Villa Guglielmi, un posto di blocco a Maccarese e una postazione per mitragliatrice sulla via Portuense, prima del quartiere di Porto. «Durante la guerra furono posizionate a Fregene e Isola Sacra anche alcune batterie di cannoni antinave di cui però non restano tracce concrete prosegue l'esperto di Passoscuro -. Il lavoro di fortificazione delle coste, iniziato dagli italiani tra il 1942 e il 1943, fu poi proseguito dai tedeschi dopo l'armistizio dell'8 settembre. Le tipologie di bunker italiani e tedeschi differiscono per forma e costruzione e rappresentano oggi un'interessante testimonianza del nostro recente passato». A Isola Sacra, nel comprensorio Passo della Sentinella, è presente un tobruk a difesa della foce di Fiumara grande. Sul lungomare della Salute, davanti al ristorante Amelindo quindi oltre le scogliere gettate a protezione della costa, c'è un bunker sommerso. Alla fine di viale della Pesca a Fiumicino, sul ciglio della strada, sorge una maestosa postazione costiera. Il tour delle strutture belliche individua a viale di Focene, nella località omonima, un grosso fortino costruito dall'esercito italiano. A Fregene, secondo la testimonianza di Grazzini, due strutture costiere si trovano nella zona dell'ufficio della Capitaneria di Porto e un'altra è stata purtroppo demolita per far posto a un parcheggio. Due tobruk, ben conservati, dominano invece il tratto costiero di Passoscuro. (video di Umberto Serenelli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA