Oggi Conte, ieri Napolitano: quando a Strasburgo era la Lega a contestare l'Italia

EMBED
«Oggi Salvini, Di Maio e Conte fanno le vittime ma ecco il video della gazzarra della Lega e dello stesso Salvini contro i presidenti della Repubblica Ciampi e Napolitano al Parlamento Europeo. Ecco chi insultava l’Italia. Vergognatevi!». Attacca così, Nicola Zingaretti, candidato segretario del Pd, sul proprio profilo facebook dove ripropone il video delle proteste del Carroccio al Parlamento europeo di Strasburgo risalenti al febbraio 2014. Nella delegazione di quella che al tempo si chiamava ancora Lega Nord, spiccava la presenza del segretario federale Matteo Salvini. I leghisti esposero cartelli contro l'euro, proprio mentre Napolitano nel suo discorso ufficiale, denunciava il rischio di posizioni "distruttive" contro la moneta unica e contro l'idea stessa dell'Europa. Tra i più accalorati l'eurodeputato Mario Borghezio, che indossava un vistoso foulard verde Padania. 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri