Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Matteo Piantedosi, prefetto di Roma: «Dal Pantheon a Castel Sant’Angelo, ecco il modello Colosseo»

EMBED

di Camilla Mozzetti

Il modello “Colosseo” replicabile in altri luoghi della Capitale - ad alto impatto turistico - a partire da Castel Sant’Angelo fino al Pantheon e Campo de’ Fiori. È questo il piano a cui la Prefettura sta lavorando dopo che proprio all’Anfiteatro Flavio sono stati rimodulati i controlli e gli accessi. A partire dai biglietti nominali a cui il Parco di concerto con governo, Campidoglio e Prefettura aveva lavorato nei mesi scorsi per arginare l’annoso problema del bagarinaggio. Il Prefetto di Roma Matteo Piantedosi promette una replica in altre zone della città dove pur non essendo da risolvere la questione “bagarini” c’è la piaga dell’abusivismo.