Mika al Messaggero, passione politica e un disco "che parla di chi sono"

EMBED
Mika al Messaggero è una scoperta reciproca: lui che guarda ammirato le pagine storiche del quotidiano romano e si intrattiene con il direttore Cusenza parlando di politica internazionale e di una Brexit che la sua famiglia cosmopolita e fatta di diplomatici non digerisce. E la redazione che si lascia colpire dal suo modo gentile di essere una pop star planetaria e poliglotta. L'album che sta portando in giro per il mondo racconta molte cose intime di Mika, tv star che l'Italia ha scoperto e amato moltissimo. "Ho ritrovato me stesso con questo disco". La dedica alla madre che combatte contro il cancio, molta intimità e verità. Michael Holbrook Penniman Jr., il suo vero nome, è un altro uomo rispetto a quello che terremotò le classifiche con la hit Grace Kelly. In Italia il successo esplosivo come giudice di XFactor e Stasera a casa Mika. E ora My Name is Michael Holbrook...

Il tour. Un tour che è già un evento: mai nessuna star della musica internazionale del suo calibro è stata protagonista di una tournée di ben 12 date nei palasport italiani, da nord a sud. Un’impresa e un primato. Mika supera se stesso anche rispetto alla precedente stagione 2016: live da record per il suo “Revelation Tour” prodotto nel nostro Paese da Barley Arts che, dal 24 novembre all’8 febbraio.

Intervista di Andrea Andrei 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani