Fratelli Mattei, saluti romani alla commemorazione a Primavalle

EMBED
Sono stati ricordati a Primavalle Stefano e Virgilio Mattei, i due fratelli di 22 e 8 anni morti in casa a seguito dell'attentato incendiario a opera dal movimento di estrema sinistra Potere Operaio il 16 aprile 1973. Erano i figli di Anna e Mario Mattei, all'epoca segretario locale del Movimento sociale italiano. I due ragazzi non riuscirono a fuggire e vennero bruciati vivi. Circa 150 sono state le persone che hanno partecipato al corteo che da piazza Clemente XI ha portato fino alla palazzina di via Bernardo da Bibbiena. Ed è qui che dopo l’attenti, all’appello “Stefano e Virgilio Mattei, presente!” i manifestanti hanno fatto il saluto romano. Tutti, ma non l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno.

Leggi tutto l'articolo

(video Paolo Caprioli/Ag.Toiati)

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili