Pordenone, il salvataggio dello speleologo ferito e intrappolato tutta la notte in una grotta

EMBED

È salvo lo speleologo di Roveredo in Piano rimasto per tutta la notte, ferito, all'interno di una grotta a Cimolais (Pordenone). Dopo un più attento esame da parte dei soccorritori, si è capito che il giovane, di 22 anni, nella caduta non aveva riportato particolari danni alla schiena o agli arti inferiori che richiedessero l'impiego della barella spinale. In nottata è stato dunque imbracato e issato all'esterno della piccola e complessa cavità dove era rimasto prigioniero, dopo un lavoro di disostruzione per allargarne l'ingresso. Il giovane all'alba è stato trasportato a valle in elicottero.

 

Recupero speleologo