Al mare con Fido: ecco la spiaggia amica dei cani

Giovedì 27 Giugno 2013 di Anna Franco
Un tuffo nel mare, il rimedio ideale anche per i cani per contrastare il caldo estivo

L’estate incalza, il caldo si fa sentire, com’è giusto che sia. La vera ingiustizia, spesso, è dover rimanere in città, a respirare smog e a digerire cemento, quando, magari complici week-end o giornate di riposo, si avrebbe voglia di correre al mare. Spesso l’impedimento è il cane, il fedele amico che, forse, col suo pelo soffre il caldo ancor più degli umani e che vede quasi affondare le sue zampe nell’asfalto rovente, perdendo ogni interesse per qualsiasi tipo di attività fisica che non sia sdraiarsi sulla prima superficie fresca disponibile. Portarlo in vacanza o semplicemente in spiaggia diventa un rebus, perché i quattro zampe non sono ben accetti tra sdraio e ombrelloni. Da anni, però, a Maccarese, non lontano da Roma, c’è un posto per chi la vacanza o il fine settimana di relax la concepisce solo a sei zampe (ovvero due più quattro). La Bau Beach anche quest’anno è il lido per i cani e i loro amici.

Fido, qui, è davvero libero di sdraiarsi al sole, correre sulla sabbia, fare tuffi e nuove conoscenze. Sono banditi solo gli asociali e le femmine in estro. Per il primo ingresso è necessario avere con sé il libretto sanitario, per dimostrare che si è in regola con le vaccinazioni e anche con l’iscrizione all’anagrafe canina. Ovviamente bisogna essere attenti e non sporcare, ma chi accede alla spiaggia avrà in dotazione bustina igienica, ciotola per l’acqua e un ombrellone per evitare che il solleone risulti molesto. Vietato anche urlare per chiamare il proprio cucciolo, generando tensioni tra tutti gli ospiti e magari disturbandone il sacrosanto sonnellino.

Vietate anche museruole o guinzagli, che, oltre a far calore e a dare un senso meno vacanziero, impediscono la socializzazione.

L’accesso alla spiaggia è molto semplice. Ogni persona (minorenni esclusi) deve avere una tessera associativa. Il suo costo annuale è di 11 euro, mentre gli ospiti possono sottoscrivere l’apposita card, al costo di 2 euro, che prevede due ingressi. Lettini e ombrelloni sono opzionali e costano, rispettivamente, 6 o 7 euro e 5 e 6 euro. L’ingresso giornaliero per il cane è di 4 o 5 euro e prevede, appunto, ciotola, snack, assistenza veterinaria, copertura assicurativa e ombrellino parasole.

Nessun problema per chi teme di annoiarsi tra riviste e bagnasciuga. Infatti, la Bau Beach presenta un calendario di impegni, tutti votati al divertimento e alla condivisione di esperienze tra cane e padrone. Sono, infatti, previsti corsi di yoga, pilates, vela, per adulti e bimbi, oltre che surf, stretching in acqua e, probabilmente, un corso di kayak con gara finale di risalita del fiume che sfocia in spiaggia.

Per i cagnolini particolarmente pigri e che non vogliono nemmeno scheggiarsi un’unghia in attività più o meno sportive, poi, è presente anche un punto di tolettatura. Qui si può tutti i giorni lavare da soli il proprio cane o affidarsi alle mani esperte di un professionista dell’hair styling (nei week end e in tutto il mese di agosto), in modo da lasciare il lido puliti, profumosi e perfettamente in ordine per eventuali successivi impegni mondani.

A questo punto, non resta che mettere in borsa costume, infradito, occhiali da sole e crema solare e tuffarsi.

Ultimo aggiornamento: 30 Giugno, 15:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA