Sudafrica, sulle orme di Mandela

Giovedì 14 Aprile 2016 di Sabrina Quartieri
Mandela Museum (foto di South African Tourism)

Dalla township di Soweto dove Nelson Mandela ha vissuto, al Nelson Mandela Capture Site nel KwaZulu Natal; e ancora, da Robben Island a largo di Cape Town, fino alla Voting Line Sculpture nell’Eastern Cape: questi sono solo alcuni dei luoghi di un emozionante viaggio alla scoperta della vita del leader sudafricano che si può compiere grazie alla app “Sulle orme di Mandela”. Una mappa turistica 2.0 realizzata da South African Tourism in collaborazione con la Nelson Mandela Foundation, che a meno di due anni dal suo lancio, arriva anche in lingua italiana.


Uno strumento valido, facile e interattivo, pensato per chi vuole conoscere e approfondire la vita di Mandela facendo un viaggio virtuale da casa o per chi, trovandosi in Sudafrica, desidera visitare di persona i luoghi legati a questo grande personaggio: la app “Sulle orme di Mandela”, gratuita e disponibile sia su App Store che su Google Play, racchiude al suo interno ben 27 siti di interesse legati alla storia di Mandela, uno per ogni anno trascorso in carcere dal leader sudafricano. Utilizzando l'applicazione, è possibile quindi leggere racconti sui luoghi segnalati, individuarli sulla mappa, guardare le foto inserite nella gallery e ottenere tutte le informazioni necessarie sulle visite, come prenotazioni, percorsi, orari, biglietti e contatti. 

Inoltre, per approfondire la propria conoscenza su un uomo che ha cambiato la storia del suo Paese, è disponibile anche una comoda audio-guida in italiano. La app consente infine di creare un itinerario personalizzato a seconda degli interessi personali o della zona del Sudafrica in cui ci si trova; e facendo ogni volta il check-in nei diversi siti segnalati, si ottengono i cosiddetti “award". Ovvero la possibilità di accedere a contenuti speciali studiati per chi, fisicamente, visita i luoghi di Mandela, rendendo il viaggio un'esperienza ancora più affascinante.

Ultimo aggiornamento: 15 Aprile, 21:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA