"Santa Maria" il professor Nicola Avenia
presidente della Società italiana
di chirurgia geriatrica

"Santa Maria" il professor Nicola Avenia presidente della Società italiana di chirurgia geriatrica
di U.G.
2 Minuti di Lettura
Domenica 6 Marzo 2022, 11:52

TERNI Il professor Nicola Avenia, direttore della Struttura complessa di chirurgia generale e specialità chirurgiche dell’Azienda ospedaliera Santa Maria di Terni, ordinario di chirurgia generale all’Università degli studi di Perugia, è il nuovo presidente della Società Italiana di Chirurgia Geriatrica. Un giusto riconoscimento per un professionista che ha dato un' importante impronta e svolta alla chirurgia di Terni. Tra i suoi "maestri" anche Giuliano Daddi. Con lui ha mosso i primi passi nella specialità delle chirurgia toracica. Il riconoscimento delle sue doti professionali e umane è stato riconosciuto dalla Società Italiana di chirurgia geriatrica, nata più di trent'anni, in considerazione del progressivo incremento della vita media. La chirurgia geriatrica intende  sviluppare un approccio culturale più efficace e attuale per le affezioni chirurgiche dell’anziano in forte aumento. La prima dichiarazione del professor Avenia «Continuerò nel solco tracciato dai miei predecessori, cercando di incrementare e diffondere la cultura di questa specialistica, sfruttando anche l’apporto di un consiglio direttivo e di delegati formidabili. Per quanto riguarda il territorio in cui opero, ritengo si possano proporre e sperimentare modelli organizzativi validi ed efficaci>>. La nomina del professor Avenia – spiega la direzione aziendale del Santa Maria – a presidente, dopo la delega regionale della Società Italiana di Chirurgia, evidenzia il livello delle professionalità dell’Università e la vocazione chirurgica dell’ospedale di Terni. In una regione dove la popolazione degli over 65 è sempre maggiore. Questa nuova responsabilità rappresenta una possibilità importante per Terni e per tutta le comunità regionale. Auguriamo al professor Avenia buon lavoro nella certezza della sua collaborazione anche nell’affrontare le importanti sfide che nel presente dobbiamo fronteggiare»

© RIPRODUZIONE RISERVATA